venerdì 11 maggio 2018

Blog Tour: "Bandit" di B.B. Reid : recensione


Inizia la nostra giornata con un blog tour dedicato al Dark romance pubblicato da B.B. Reid in Italia grazie ad Always Publishing. A parlarcene sarà Ilenia, scopriamo insieme cosa ne pensa.


Titolo: Bandit

Serie: Il duetto rubato #1

Autore: B.B. Reid

Editore: Always Publishing

Collana: Always Romance

Genere: Dark romance

Data di pubblicazione: 26 aprile 2018

Prezzo: 13,90 € ed. cartacea - 5,99 € ed. digitale


Sinossi

Un’eredità scomparsa,
un figlio rapito,
un segreto pericoloso.


Lei era la sua ossessione.

Mian Ross farebbe di tutto per proteggere suo figlio, e quando capisce di non avere altra scelta,
fa la cosa più pericolosa che esista: incrociare di nuovo il cammino di Angel Knight.
Stavolta per derubarlo.

Lui era il suo peggior incubo.
Un uomo tanto potente quanto vendicativo come Angel non può tollerare
che una ladruncola affamata gli sottragga qualcosa di così prezioso. Neanche se a farlo è Mian.
Una ragazza che molto tempo prima aveva protetto e tenuto al sicuro,
la ragazza che si era trasformata nella sua più grande ossessione.
Ma stavolta non la farà franca e il prezzo di questa lezione sarà altissimo.

Niente è ciò che sembra.





Recensione

Inizio la mia recensione con una premessa. Io e il dark romance non abbiamo un bel rapporto: mi incuriosisce, mi lascio tentare e, il più delle volte, rimango fregata. Sarà che sono romantica dentro, fuori e tutto intorno, ma certe dinamiche non mi sono sempre chiare. Solo che sono curiosa, a livello patologico… quindi mi sono fatta tentare da Bandit, dalla cover che non passa inosservata e da una trama a dir poco intrigante.

La protagonista, Mian Ross, è una ragazza di neanche vent’anni rimasta praticamente sola. La mamma è mancata anni prima, il padre è un malvivente in prigione per omicidio: era affidata agli zii ma l’hanno cacciata di casa quando hanno scoperto la sua pagnotta. Eh, sì, la piccola Mian, in seguito a uno stupro è rimasta incinta. Ha tenuto il bambino, facendomela apprezzare già tantissimo, dimostrando carattere, ma soprattutto coraggio, voglia di rimboccarsi le maniche. Ma quando resta senza soldi, il suo pensiero è tutto per suo figlio. Pur di dargli da mangiare, per vederlo stare bene, Mian deve passare dalla parte sbagliata, immergersi nel crimine.

Ma come? Chi colpire? Angel Knight, figlio ed erede del socio di suo padre, quel socio che per lei era uno zio, prima che arrestassero suo padre dell’omicidio. Beh, Angel è anche la più grande cotta di Mian, ma lui l’ha sempre rifiutata, pur di avere un ruolo nell’attività del padre. Mian ruba a casa di Angel, viene scoperta da Lucas e Z, i due compari di Angel (piccola nota a margine. Z, taaaaaanta roba. Esigo un’intera trilogia su di lui, non un libro solo!!) ma viene inspiegabilmente lasciata libera.

Angel è sicuro che Mian gli abbia rubato un diario, oggetto importante per famiglia e affari. Un piccolo oggetto che potrebbe rovinare tutti. Si vuole vendicare ed è così che rapisce il figlio di Mian, per condurre la ragazza di sua spontanea volontà da lui. La tiene rinchiusa, la sottopone a umiliazioni, privazioni, “carezze” non gradite. Lui è il diavolo, non si fa problemi a mostrare quanto sia nera la sua anima. Ma non aveva tenuto conto del carattere di Mian. Lei è una con attributi enormi, non si spaventa del dolore, è pronta a sopportare tutto purché non venga toccato suo figlio.

Inizia così una lotta senza precedenti. Da una parte Angel, ossessionato da Mian fin da quando era solo una bambina, affascinato da come sia cresciuta, da come sia rimasta combattiva nonostante tutto quello che ha dovuto passare. Dall’altra c’è una protagonista che vi conquista, una vittima che ha più spirito combattivo del suo carnefice. Non vuole farsi spezzare e ci riuscirà. Perché se si mette in testa una cosa, lotta con unghie e denti per il suo obiettivo. E quando i sentimenti inizieranno a farsi confusi, quando si intravede una piccola speranza, la lucina in fondo al tunnel, ecco che arriva il destino a sparpagliare le carte in tavola.

Disasters, passatemi un termine poco ortodosso… STI CAZZI! Un romanzo con i fiocchi. Nonostante io e i dark romance non andiamo troppo d’accordo, mi sono ritrovata incollata al Kindle. Ho divorato le pagine, ho sofferto con Mian e ho cercato di capire Angel, un ragazzo assetato di vendetta.

Non aspettatevi rose e fiori, ma dolore, cattiveria. E’ un libro nero, brutale e con un cavolo di finale in sospeso, che vi farà lanciare il Kindle contro il muro! Amore e odio sono lati della stessa medaglia, ma l’uno non vieta l’altro. Angel e Mian sono legati da un filo invisibile fatto di odio, di ossessione, ai limiti della comprensione umana. L’odio non passa e travolge la passione, la brutalità. E il finale… ca**arola, il finale!

Che ho amato Mian credo sia evidente. Diciannove anni ed è tosta, non si è mai fatta abbattere dagli scherzi della vita. Ama e odia in egual misura, con egual forza. È una barra di ferro, al massimo si piega, ma non la spezza niente e nessuno, neanche Angel e la sua durezza. Anche se… Angel nasconde un cuore buono o forse è il sentimento che nutre verso la piccola Mian: per via del suo ruolo, deve odiarla e lo fa davvero, con ogni fibra del corpo, ma ne è anche ossessionato, affascinato, attratto. Mian è il terremoto che rischia di abbattere le sue fondamenta. È legato a Z e Lucas, fratelli non di sangue ancor prima di essere soci, ma non si fa problemi a mettere in chiaro chi comanda, come la sua parola sia sempre l’ultima. E quando gli capiterà un lavoro sotto mano, rischia di crollare, ma fa uscire il suo cuore. Ma basterà o sarà troppo tardi?

B.B. Reid mi fa cancellare le convinzioni avute fino a qui, diventa il mio anno zero.. ci sarà sempre un PB e un DB: Prima Bandit e Dopo Bandit. Un dark veramente dark, una storia che cattura l’attenzione del lettore ma mai volgare. Crudo, forte, ma totalmente coerente con il tipo di storia descritta. E la suspense non è finta, non è forzata, è naturale, in un crescendo al limite degli attacchi di ansia. Gli amanti del genere non POSSONO farsi scappare questo romanzo! Complimenti davvero!

PS: vi ricordo che domani verranno estratti i vincitori di due copie cartacee di questo libro... avete partecipato?! NO? Cliccate qui e rimediate! Le cinque tappe da seguire, requisito fondamentale per la partecipazione, sono riepilogate nella foto che segue... vi aspettiamo domani sulla pagina della casa editrice per l'estrazione!