martedì 15 maggio 2018

Le recensioni di Jessica: "Il sole a mezzanotte" di Trish Cook


E ora tocca a Jessica, che ci parla della sua ultima lettura. L'argomento del giorno è il sole. Noi tutti lo diamo per scontato, ma non la protagonista di questo romanzo. Katie Price non è una vampira, eppure i raggi del sole sono la sua maledizione...


Titolo: Il sole a mezzanotte

Autore: Trish Cook

Genere: Narrativa

Data di pubblicazione: 13 marzo 2018

Edizione: Fabbri Editore

Prezzo: 9, 99 e-book 15,30 cartaceo


Sinossi

Katie Price ha diciassette anni e una rara malattia che le impedisce di rimanere anche un solo secondo sotto la luce diretta del sole. Farlo le costerebbe la vita. Solo al tramonto il mondo di Katie le si dischiude davanti: con la sua chitarra esce da casa e si mette a suonare ovunque, a cantare le sue canzoni negli angoli della città, anche alla stazione dei treni, per tutti i viaggiatori che vanno e vengono. E lì una sera Charlie Reed incrocia la sua strada, proprio lui, la sua "cotta tremenda", l'ex atleta del liceo di cui Katie è innamorata da dieci anni in gran segreto, senza mai aver avuto l'occasione di poterlo incontrare e frequentare. Perché tutto nella vita, per chiunque tranne che per lei, succede al calore del sole. Ma questo incontro cambierà il destino di Katie, di Charlie e quello delle persone attorno a loro, per sempre. Perché per innamorarsi bisogna essere avventati, ma per lasciarsi amare ci vuole coraggio. Una storia romantica e fresca, due giovani e indimenticabili protagonisti che ci trascinano in un'avventura del cuore dolcissima e piena di attese.




Recensione
“Faccio una promessa a me stessa: assaporerò ogni minuscola parte di ciò che il mondo ha da offrire e non sarò prigioniera della mia malattia neanche un giorno in più”
Quando Katie ha sei anni una gita in spiaggia la fa finire in pronto soccorso con una terribile insolazione: scopre così di avere l’XP, una malattia che colpisce una persona su un milione. La sua vita quel giorno cambia: Katie deve abbandonare la scuola, gli amici e vivere in una casa con speciali vetri che filtrano i raggi solari. Suo padre replica bellissimi safari in casa per renderla felice e Katie cresce circondata dal suo amore incondizionato e dall’affetto della sua migliore amica. Studia a casa e ha ottimi voti, eppure il suo sguardo finisce spesso a quel sole che la tiene prigioniera… e a Charlie Reed, sua cotta storica da quando aveva dieci anni.

E se una sera suonando in stazione dovesse scontrarsi proprio con lui? E se quello che avesse ritenuto impossibile stesse per succedere? Può un ragazzo come Charlie amare una come lei?
Devo fare una premessa. Ho rimandato all’infinito la lettura di questo libro: da una parte volevo conoscere la storia di Katie, dall’altra avevo paura di prosciugarmi a forza di piangere. Per fortuna non è andata così.

Katie è una ragazza forte, determinata e divertente. Ho adorato il suo senso dell’umorismo e il suo modo di affrontare la malattia. Charlie poi sembra il ragazzo perfetto: non fa mai più domande di quante siano lecite, è paziente, dolce e rispettoso. Capisco Katie, è impossibile non innamorarsi di lui. Questi protagonisti hanno tutte le carte in regola per scaldare i vostri cuori, complice anche la scorrevolissima penna di Trish Cook. C’è però anche un ma…

Per quanto abbia apprezzato il tema trattato e il modo in cui l’autrice lo ha fatto, il finale affrettato mi ha lasciato l’amaro in bocca. Mi sono sentita un po’ tradita per l’evoluzione dei fatti nella seconda parte del romanzo e non sono rimasta pienamente soddisfatta.
Sarà che mi ero affezionata ai personaggi, ma mi è dispiaciuto arrivare così in fretta alla parola FINE.


La domanda adesso è: troverò il coraggio per vedermi anche il film?